Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

Scritto da: -

ina.jpg

UPDATE! 10 MARZO Inps e la trattenuta ONPI: pensionati saccheggiati, addio trasparenza. L'Ente non esiste più da 40 anni  

Riceviamo e pubblichiamo il commento lasciato da Flavio sulla restituzione dei contributi versati all’Ina per l’iscrizione a Fondi di previdenza soppressi. Ecco cosa scrive:

Il 3 dicembre scorso si è svolto un incontro tra le Organizzazioni sindacali dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil e la Direzione generale dell’Inps. Oggetto dell’incontro: la soppressione dei fondi speciali di previdenza gestiti dall’Istituto nazionale di assicurazioni (Ina) e il trasferimento delle risorse di questi fondi al Fondo pensioni lavoratori dipendenti dell’Inps. La questione è stata recentemente sollevata dai media e in particolare dalla trasmissione “Mi manda Rai Tre. Si ricorda che con la legge 144 del 1999 i fondi speciali di previdenza per gli impiegati gestiti dall’Ina sono stati soppressi.

Le modalità e i criteri attuativi sono stati stabiliti da un successivo decreto, che ha disposto il trasferimento dall’Ina all’Inps delle posizioni e delle disponibilità economiche relative ai sei fondi soppressi, nonché la liquidazione di quanto dovuto a ciascun lavoratore, dietro domanda degli interessati. Tutti i lavoratori iscritti ai fondi hanno oggi i requisiti necessari per la liquidazione dei propri conti individuali, fermo restando l’obbligo della domanda.

Nella disposizione originaria dell’Inps era richiesta la compilazione di uno o più moduli da parte dell’azienda o delle aziende che hanno versato i contributi previdenziali. Spi, Fnp e Uilp avevano evidenziato all’Inps come ottenere concretamente i rimborsi potesse rivelarsi difficile per i lavoratori, che potevano non essere più in grado di allegarealla domanda questa documentazione dei datori di lavoro, così come richiesto espressamente dall’Inps.

L’Inps ha accolto la richiesta di semplificazione dei Sindacati dei pensionati. Non sarà quindi indispensabile corredare la domanda con la dichiarazione aziendale, ma sarà sufficiente che siano indicati la ragione sociale, la sede dell’azienda, il periodo di versamento. Proprio in considerazione delle oggettive difficoltà di reperimento dei dati richiesti, l’Inps, nel corso dell’incontro con Spi, Fnp e Uilp, ha dunque precisato che la mancanza della dichiarazione aziendale non costituirà ostacolo alla presentazione della domanda e quindi alla restituzione dei contributi.

Chi non abbia difficoltà a procurarsi tale dichiarazione agevolerà le operazioni di controllo e quindi accelererà i tempi di restituzione. I contributi versati saranno restituiti dietro presentazione della domanda presso la sede Inps competente per territorio, utilizzando l’apposito modulo predisposto dallo stesso Ente previdenziale.

L’Inps si è anche impegnato a predisporre un modulo per la richiesta dei contributi anche per i titolari di reversibilità. Per quanto riguarda la fase operativa, le sedi territoriali dell’Inps avranno a disposizione l’elenco nominativo degli aventi titolo al rimborso e una procedura che renderà possibile la gestione dell’archivio, permettendo il controllo dell’identità dei soggetti ed evitando duplicazioni di pagamento.

L’Inps, nel corso dell’incontro con Spi, Fnp e Uilp, ha poi evidenziato che il maggior numero di interessati all’operazione di restituzione sono impiegati dell’industria e i loro superstiti. Si tratta di circa 300.000 persone, di cui quasi 6.000 hanno già avuto il rimborso. I Sindacati dei pensionati hanno chiesto all’Inps tempi rapidi nell’attivazione delle procedure e della fase operativa, per consentire agli interessati, eliminate per quanto possibile le difficoltà, di vedersi restituire i contributi versati.

Questi contributi sono capitalizzati a un tasso composto del 4,25%, fino al 30 giugno 1999, data di soppressione dei fondi. Per il periodo successivo, il rendimento è pari al tasso d’interesse legale fino alla maturazione del diritto alla liquidazione della prestazione, definitivamente acquisito con il trasferimento delle disponibilità economiche dall’Ina all’Inps. Le somme sarebbero corrisposte indipendentemente dalla prescrizione.

Va tuttavia evidenziato che le somme che saranno restituite sono di importo modesto e che alcune domande, tra quelle presentate dai pensionati, potrebbero non essere accolte, perché il richiedente potrebbe aver già ricevuto la liquidazione del montante Ina all’atto della cessazione dal servizio, insieme alle competenze ricevute dall’impresa di cui era dipendente, senza accorgersene, proprio a causa dell’esiguità della somma. (10 dicembre 2007)

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    In merito alla restituzione dei contributi a Fondi di Previdenza soppressi  gradirei sapere quali sono le Aziende industriali che avevano versati i contributi e/o dove reperire l'elenco.Quanto precede per rispondere ai lavoratori che richiedono informazioni anche per i loro genitori che avevano lavorato nell'industria.Coi ringraziamenti, porgiamo cordiali saluti. Novara, 13/02/2008        Sindacato Autonomo Bancari FABI                                   di Novara e del V.C.O.  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    Chi decide che le cifre dei contributi INA sono esigue, i Sindacati? Per un ricco possono essere esigue ma per un povero possono servire a comprare qualche litro di latte in più. Gli stessi sindacati anche per il contributo ingiusto prelevato in tutte le pensioni indistintamente "EX-ONPI" 0,01 euro (ente che non esiste più da oltre 30 anni, dicevano che la cifra è bassa, ma non per i milioni di euro che incassa tutti i mesi l'Inps alle spalle del povero ignaro pensionato. CARI SINDACATI, ESISTE ANCHE LA MORALE QUALCHE VOLTA! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    Legge 140/85 - Maggiorazione pensione x combattenti, partigiani, esuli e similari - I sindacati riguardo questa maggiorazione hanno sempre detto che la cifra era bassa e non valeva la pena (15 o 30 euro al mese); ma quando si è trattato di fare una legge vergognosa, nella finanziaria 2008, per togliere la perequazione a questa cifra "bassa" e passarla all'Inps, la cifra era diventata alta. VERGOGNA. I sindacati stanno con i potenti contro i poveri pensionati. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

     SIAMO UN GRUPPO DI ANZIANI CHE NON VOGLIONO PAGARE PIU’ LA TRATTENUTA EX ONPI – ENTE CHE NON ESISTE PIU’ DA 40 ANNI. QUESTA INTERROGAZIONE HA AVUTO SEGUITO? COSA DOBBIAMO FARE? I SINDACATI NON RISPONDONO. GRAZIE   Allegato A Seduta n. 843 del 23/1/2001 Pag. 7 ... (Sezione 3 - Motivazione delle trattenute ex-Onpi, ente disciolto, sui ratei di pensione) C) Interrogazione DELMASTRO DELLE VEDOVE e ALOI. - Al Ministro del lavoro e della previdenza sociale. - Per sapere - premesso che: ogni rateo di pensione espone la voce «contributo ex-Onpi» come trattenuta, per l'importo di lire 20 (venti); l'Onpi (Opera nazionale pensionati d'Italia) è sciolta e liquidata ormai da tempo; non si comprende per quale ragione l'Istituto nazionale per la previdenza sociale continua ad operare la trattenuta destinata all'ex-Onpi -: per quale ragione l'Istituto nazionale per la previdenza sociale continui ad operare sui ratei di pensione la trattenuta di lire venti destinate alla disciolta Opera nazionale pensionati d'Italia; quale collocazione trovino le trattenute ex-Onpi nel bilancio dell'Inps; quale sia la destinazione di tali somme; se non sia necessario eliminare una trattenuta che, indipendentemente dalla sua entità, è ormai priva di ogni significato. (3-06023) (12 luglio 2000)   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    L’ONPI è un Ente sciolto 40 anni or sono. Il punto non è questo, ma il fatto che il prelievo forzoso rimasto in essere ancor oggi, risulta trasferito dall’INPS al Tesoro, e suo tramite alle Regioni, che lo inseriscono tra i propri flussi in entrata senza riservarlo agli scopi che suffragavano la trattenuta originaria, o quanto meno, senza documentarne la destinazione effettiva. Ciò posto, non è azzardato supporre che, venendo meno la necessaria trasparenza, il contributo ex ONPI sia investito (si fa per dire) in altri capitoli di spesa, non esclusa quella improduttiva. I tutti i pensionati avvertono attenzione ai loro problemi perché non sanno, ma tale assunto, che chiama in causa precise responsabilità della classe politica, e non certo della base, deve essere integrato annotando che, 40 anni dopo, gran parte di costoro  ignora totalmente la natura di quel prelievo (minimo in cifra assoluta, ma pur sempre pari a 2,5 milioni di euro totali)  e considera criticamente la sola realtà comprensibile, e cioè la sua perfetta identità a prescindere dall’ammontare delle pensioni. Alla stregua della Vostra conclamata sensibilità sociale, avremmo piacere di un Vostro impegno, se non altro per dare un esempio agli altri, su due fronti oggettivamente non difficili: quello della trasparenza sulla destinazione dei fondi ex ONPI, e quello di una corretta informazione alle categorie più deboli, ed in primo luogo a quella dei pensionati. Resta il fatto che la trattenuta generalizzata ex ONPI è un’iniquità morale ancor prima che una illegittimità amministrativa, perché, ferme restando le competenze delle Regioni e degli altri Enti locali in tema di assistenza agli anziani, il loro finanziamento da parte istituzionale potrebbe e dovrebbe essere assicurato da ben altri flussi, e non certo da un balzello di sapore vagamente borbonico a  danno degli stessi Soggetti destinatari dell’aiuto. Certamente, il problema coinvolge una volontà politica che trascende quella delle singole Regioni ed investe competenze di Parlamento e di Governo, ma negarlo a priori, o circoscriverlo a “chiarificazioni burocratiche” se non anche a constatazioni circa il trattamento poco edificante riservato ai pensionati, significa indulgere ad una demagogia che si confidava, evidentemente a torto, essere stata superata dal nuovo corso politico.    Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    gradirei un chiarimento circa i soppressi Fondi gestiti dallINA (art.70 L:144 del 1999) e versati all'INPS. Sono pensionata dal 1995 e le trattenute con la dicitura INA effettuate sui cedolini mensili sono divenute dal 1972 GESCAL. Sono la stessa cosa e se così non fosse a quali trattenute si riferiscono? Grazie   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    gradirei un chiarimento circa i soppressi Fondi gestiti dallINA (art.70 L:144 del 1999) e versati all'INPS. Sono un ex dipendente dell'industria e le trattenute con la dicitura INA effettuate sui cedolini mensili sono divenute dal 1972 GESCAL. Sono la stessa cosa e se così non fosse a quali trattenute si riferiscono? Grazie Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    Salve,gradirei un chiarimento,sono un carabiniere fino all'anno 1999 dalla mia amministrazione mi sono state trattenute mensilmente la somma di lire 11 mila circa per l' ex GESCAL.Poichè non sono stato nè assegnatario nè proprietario delle  case dello stato, ho diritto al risarcimento e alla restituzione dei fondi trattenuti in base alla legge 144 art.70 del 17/05/1999? Grazie Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    Sono in possesso di tutte le busta paga dal 1970 al 1996,ove figurano trattenute GESCAL. Sono una ex dipendente bancaria. Ho fatto domanda all\'INPS in base alla circolare INPS n45 del 16.3.2006, LA RISPOSTA è STATA : Oggetto: art 70 legge 144 del 199. Rimborso dei fondi speciali di previdenza gestiti dall\'INA. \'\'IL SUO NOMINATIVO NON RISULTA INSERITO NELL\'ARCHIVIO GESTIONI FONDI INA. Cosa debbo fare ? perchè parlano di fondi INA quando trattenevano dalla mia busta paga fondi GESCAL?  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    il 15 ottobre 2010 ho fatto una domanda al vostro sito alla quale non è stata data risposta . Debbo rivolgermi presso un\'altra e-mail? grazie Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Ina, soppressi i Fondi di previdenza, i vostri contributi all'Inps: come chiedere la restituzione

    Posted by:

    sono rossi pietro di ronco all\'adige verona sono in possesso di tutte le buste paga dal 1970 al 1996, dove figurano trattenute GESCAL avendo io lavorato dal 21/03/1980 al 10/07/1981 presso la ditta feroni poi alla ditta carrera dal 01/06/1985 al 30/06/1992 in qualità di impiegato dove mi hanno trattenuto somme per fondo ina. le due ditta hanno inviato richiesta presso l\'inps tre anni fa ed ora dicono che non hanno niente perche hanno insabbiato tutto. HO chiesto informazioni all\'inps mi rispondono che non sanno niente, io ho diritto alla restituzione avendoli versati in base alla legge 144 art.70 del 17/05/1999 quando posso averli (ho informato inps di s.bonifacio e verona e non mi hanno ancora dato risposta info 3483929079. esigo un risposta grazie. Scritto il Date —