Petrolio, zitto zitto cresce: 2012, barile a 200 dollari

Scritto da: -

petrolio21.jpg

Era l'estate del 2005 quando il barile toccò per la prima volta il prezzo di 60 dollari, scrive Debora Billi su Petrolio.

Qualche settimana dopo, arrivò Katrina a devastare New Orleans e si passarono i 70$, prima di ridiscendere. Quell'estate ero in Grecia, e ricordo che la verde costava appena 90 cent al litro, mentre in Italia era intorno a 1,10. Meno di ora, sicuramente.

Comunque, oggi non è certo uno shock vedere di nuovo il prezzo salire di colpo e passare i 60, e un pochino me lo aspettavo. Dopo le vertigini dei 150 cosa volete che sia? Bazzecole. Quello che piace un po' meno sono gli aumenti in tempo di crisi però, quando anche pochi dollari possono fare, per qualcuno, la differenza tra tenersi a galla e affondare del tutto. Insomma, due dollari oggi sono come otto due anni fa.

Continua a leggere su Petrolio

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Economiaefinanza.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano