Riforma del lavoro: un milione di precari senza assegno di disoccupazione

Scritto da: -

La nuova riforma del lavoro sarà un'ulteriore "mazzata" per i precari. Nel post ti spieghiamo perché.

fornero-cernobbio-precari-infophoto.jpg

Ora che la riforma del lavoro è ormai un disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri, “salvo intese”, pronto ad approdare in Parlamento, i media riportano e discutono le misure in esso contenute.

Questa mattina su Repubblica un articolo di Valentina Conte denuncia: “Precari, quasi un milione esclusi dall’assegno di disoccupazione”.

Approfondiamo e veniamo a scoprire che il popolo di “cornuti e mazziati”, i precari fuori metafora, non godranno della copertura dell’Assicurazione sociale per l’impiego (l’assegno unico di disoccupazione che dal 2017 sostituirà mobilità e indennità) che coprirà solo lavoratori dipendenti, apprendisti e artisti che hanno un contratto a termine (determinato, formazione lavoro, part-time, ecc).

Questi i requisiti: due anni di anzianità assicurativa e almeno 52 settimane lavorate nel biennio.

Esiste una mini-Aspi che prevede “requisiti ridotti” ma che non viene a coprire 945.141 lavoratori atipici, intermittenti, precari.

Quasi la metà - riporta Repubblica - sono co. co. pro (675.883). Ma si contano anche 52.459 associati in partecipazione, 54.210 co. co. co statali, 49.179 dottorandi e assegnisti di ricerca, 24 mila venditori porta a porta, 27 mila “collaboratori”, 8.913 occasionali.

La mini-Aspi - informa sempre Repubblica - è la versione aggiornata dell’attuale assegno “con requisiti ridotti”, riservato ancora una volta ai soli lavoratori subordinati che hanno lavorato poco, almeno 78 giorni in un anno, ora diventato “almeno 13 settimane di contribuzione negli ultimi 12 mesi” con durata massima “pari alla metà delle settimane” lavorate nell’anno, dunque al massimo sei mesi, come ora.  

La mini-Aspi - prosegue Repubblica - è più generosa del trattamento attuale, per una retribuzione media di 9.855 euro l’anno (quella di un precario): chi ha lavorato 3 mesi prenderà 926 euro in tutto (contro i 731 di oggi), ma chi ha lavorato un anno raddoppierà l’assegno (3.700 euro contro 1.800). Il calcolo è lo stesso previsto per l’Aspi: il 75% della retribuzione (fino a 1.150 euro), il 25% dopo, con abbattimento del 15% ogni sei mesi.

LINK UTILI:

Riforma del lavoro: il tavolo governo e sindacati, il live Tweet della Cgil

Riforma del Lavoro, Monti: “Si chiude fra 7 giorni”.

Articolo 18 Monti: la maggioranza dà l’ok al modello tedesco ma Camusso frena.

Governo Monti: giustizia e articolo 18, la maggioranza trova l’accordo.

Riforma del lavoro: accordo entro il 23 ma i sindacati frenano

Riforma del lavoro, Fornero: “Ridurremo la disoccupazione”.

Riforma del lavoro: articolo 18 e ammortizzatori sociali al tavolo Governo-parti sociali.

Riforma del lavoro: sussidio disoccupazione, no dei sindacati.

Riforma del lavoro: il botta e risposta tra Marcegaglia e Camusso.

Riforma del lavoro, co.co.pro. e co.co.co.: cosa cambia per i lavoratori “a progetto”?

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
  • nickname Commento numero 1 su Riforma del lavoro: un milione di precari senza assegno di disoccupazione

    Posted by:

    Falso! Cara Repubblica, avete dato una notizia falsa! Con le vecchie regole, il mio assegno di indennita\' di disoccupazione, per avere lavorato 3 mesi lo scorso anno, e\' stato di ben 1.600,00 euro!!!!!!!! la matematica non e\' un opinione! Avete detto bene, da ora in poi, lavorando tre mesi l\'anno, percepiro\' 926 euro, poco piu\' della meta\', perche\' non mi viene calcolata l\'indennita\' sulle 13 settimane, ma su 6,50 settimane, come fate a dire, che l\'assegno aumentera\'????? State dando notizie fuorvianti, la realta\' è un\'altra!!!! (ma si sa, dovete reggere il moccolo al PD, che ha votato questa riforma vergognosa). Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Economiaefinanza.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano