1 maggio 2012: la festa dei lavoratori quando il lavoro non c'è

Scritto da: -

Questo Primo maggio può essere considerato la festa del lavoro e dei lavoratori quando il lavoro manca? Non sarebbe preferibile ribattezzarla la "festa dei non lavoratori"?

crisi-primomaggio-infophoto.jpg

Oggi è il Primo maggio, la festa dei lavoratori, che per molti italiani, però, purtroppo è la “festa dei non lavoratori”.

I dati diffusi nella giornata di oggi dai media non possono lasciarci indifferenti: la situazione è critica e anche la riforma del lavoro in mano al governo Monti non lascia intravedere un futuro roseo.

I giovani o non hanno lavoro o si arrabattano tra un lavoretto e l’altro, costretti a dipendere da mamma e papà, rivestendo loro malgrado il ruolo di “bamboccioni” o “sfigati”.

Chi il lavoro lo ha perso e si avvicina o supera la soglia dei quaranta, si trova costretto, quando gli va bene, ad accettare lavori sottopagati, magari due o tre, perché con uno mica ci campi, soprattutto se hai una famiglia da mantenere.

I lavoratori autonomi lamentano il carico eccessivo di tasse a cui non è coinciso un aumento del carico di lavoro, il che implica l’impoverimento e l’indebitamento.

Come dimenticare poi la sfilza di suicidi provocati dalla crisi, a cui ha rivolto un pensiero anche Giorgio Napolitano nel suo discorso del Primo maggio:

“Non possono non addolorarci e scuoterci i casi estremi del lavoratore sull’orlo della disoccupazione o dell’imprenditore sull’orlo del fallimento che si tolgono la vita, non possono che addolorarci e scuoterci”.

A conti fatti, direi che questo Primo maggio non è sicuramente una Festa del Lavoro che va celebrata con il sorriso sulle labbra; e lo hanno ribadito da più parti attivisti, sindacalisti, politici. (Foto Infophoto)

La stessa Elsa Fornero, ministro del Lavoro, ha dichiarato che “non è un bel primo maggio sia per l’assenza di lavoro che è un grandissimo problema, ma anche per gli incidenti sul lavoro, gli ultimi due accaduti ieri” e ha aggiunto riferendosi alla riforma “dobbiamo riflettere sulle ragioni di questa crisi, dobbiamo soprattutto agire”.

Ancora Giorgio Napolitano ha spronato alla coesione tra forze politiche e forze sociali:

“Oggi la crisi è tale che impone la cooperazione tra le forze sociali e le forze politiche e quelli di oggi non possono essere più i tempi di una contrapposizione lacerante e paralizzante, di una frammentazione in un dedalo di interessi e pretese particolari”.

Belle parole… ma basterà?

LINK UTILI:

1 maggio 2012, (s)concerto in piazza

1° maggio 2012: a Madrid manifestazione sottotono, troppi disoccupati

Crisi economica e fallimenti record: nel 2011 16.615 aziende chiuse e sempre più suicidi

Spagna, sciopero generale contro disoccupazione e riforma del lavoro

Vota l'articolo:
3.84 su 5.00 basato su 61 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su 1 maggio 2012: la festa dei lavoratori quando il lavoro non c'è

    Posted by:

    sono deluso e arrabbiato, chi ha il lavoro non sa la fortuna che tiene,ho fatto di tutto per sbarcare il lunario; lavapiatti ,spazzino, caricatore di merce, raccolto pomodori e tagliato uva, ma lavorato sempre onestamente anche se in alcuni casi sottopagato.  mi rendo conto che anche per le aziende non è facile, non hanno sostegno da nessuno. ci sono piccoli artigiani che lavorano dalla mattina alla sera initerrotamente per fare quadrare il bilancio ma poi le tasse portano via tutto e si ritrovano poveri in canna. i nostri politici parlano bene ma razzolano male, si è visto con la Lega; Roma ladrona...............non sono ne di detra ne di sinistra, ma noi coglioni pieghiamo la teste anzichè ribellarci. dovremo matterci tutti d\'accordo e  mandarvi tutti a \" fa in culo\". Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su 1 maggio 2012: la festa dei lavoratori quando il lavoro non c'è

    Posted by:

    belle le parole di Napolitano , peccato che non nomina la forza lavoro che è quella che si festeggia e che è smorzata dalle forze sociali e politiche Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su 1 maggio 2012: la festa dei lavoratori quando il lavoro non c'è

    Posted by:

    I politici devono andare tutti a casa, hanno rubato parlano di crisi quando loro dicono cazzate tutti i giorni e si pigliano mila euro al mese per non FARE UN CAZZO, anzi rubano i nostri soldi. Vuoi fare il politico? BENE CONTRATTO A PROGETTO se stai a casa non prendi un cazzo e vieni pagato 5 euro all\'ora come ME, Fanculo mangia soldi del cazzo tutti da destra a sinistra Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su 1 maggio 2012: la festa dei lavoratori quando il lavoro non c'è

    Posted by:

    PRIMO MAGGIO..Il 1 maggio NON è più una FESTA per ricordare i fatti storici accaduti in Ameriaca  ed Europa per il NON avere rispettato i Lavoratori..DEVE essere una festa invece di PROTESTA CONTINUA ! Altro che spendere 250 mila euro in canti a Roma! Questo DENARO poteva essere dato a i DISOCCUPATI FORZATI a CHI ha avuto un famigliare MORTO od Infortunato sul LAVORO..oppure distribuiti su tanti PRECARI ! Un Italia in auto affondo  e la nave Italia è da mezzo secolo comandata da diversi comandati come il Titanic o Concordia..in tutti e due casi la nave è affondata e l\'Italia rischia questo ! Già solo per il fatto che l\'Italia VIOLA l\'Articolo uno della Costituzione ! L\'Articolo 1 : L\'Italia è una Repubblica democratica,FONDATA SUL LAVORO.La sovranità APPARTIENE al POPOLO, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione .Già ma INVECE attualmente e da tempo.. l\'Italia mette il Suo Popolo primaa in contratti PRECARI e POI in DISOCCUPAZIONE FORZATA !!! Creando innumerevoli danni alle Famiglie di questi ed i danni CONTINUI sono PATRIMONILI ESISTENZIALI e MORALI !!! senza poi contare che nei contratti PRECARI in moltissimi casi in Italia vengono VIOLATE le LEGGI dell\'Unione Europea oltre che Italiane sono le tusl :D.Lgs 81/2008 - 626/94 che OGNI giorno in Italia UCCIDONO Lavoratori e fanno innumerevoli INFORTUNI i tanti morti sono chiamate MORTI BIANCHE..e senza contare che quanto in Italia si VIOLA in LEGGI ed ARTICOLI sui Lavoratori ..ciò RICADE su certi prodotti MADE in ITALY..venduti con marchi CE..!!! Fintanto che in Italia esisteranno i contratti PRECARI e DISOCCUPAZIONE FORZATA l\'ITALIA è COSTRETTA all\'AUTO AFFONDAMENTO al FALLIMENTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E la famosissima Agenzia Americana di rating MOODY\'S per sapere di questi due motivi ogni presenti in ITALIA..ha pertanto super RAGIONE a DECLASSARE l\'ITALIA !!!! Contratti precari e disoccupazione forzata è la BOMBA ATOMICA INNESCATA in ITALIA per l\'Europa se scoppia America e altre Nazione si solleveranno in positivo..avendosi tolto definitivamente tra i piedi l\'Italia l\'Europa e l\'euro..e cina ed America condranno il MONDO ! Morando Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su 1 maggio 2012: la festa dei lavoratori quando il lavoro non c'è

    Posted by:

    siiiiiiiiiiii e\' quello che pensiamo e diciamo tutti ma come muoverci ? Scritto il Date —