Riforma lavoro fiducia: per Elsa Fornero "il lavoro non è un diritto"

Scritto da: -

Nel giorno del via libera alla fiducia della riforma del lavoro infuria la polemica per delle dichiarazioni rilasciate da Elsa Fornero a un giornale statunitense.

fornero-gaffe-infophoto.jpg

Dopo le lacrime in conferenza stampa, le espressioni colorite (vedi “paccate di miliardi”), Elsa Fornero, “la ministra delle gaffe”, torna a far parlare di sé. (Foto Infophoto)

La Fornero ha fatto infuriare mezza nazione affermando in un’intervista a un giornalista statunitense: “il lavoro non è un diritto”; aggiungendo poi che “l’attitudine delle persone deve cambiare”; e ancora: “stiamo cercando di proteggere le persone, non i loro posti”.

Inutile dire che sono piovuti insulti da ogni parte del Web, dai canali social ai blog, fino ai quotidiani online che alla questione hanno dedicato le prime pagine.

Ma cerchiamo di capire che cosa abbia spinto la Fornero a pronunciare un’espressione che si addice ben poco a un Ministro del Lavoro.

Il ministro Fornero, con “il lavoro non è un diritto” - come spiega Paolo Siciliano su Teledicoio - ha probabilmente voluto dire che, una volta ottenuto un posto di lavoro, bisogna impegnarsi per mantenerlo, senza sedersi sugli allori e senza approfittarne per fare i furbi.

Si è però espressa - prosegue Siciliano - per l’ennesima volta in modo atroce, come se la comunicazione - nell’Era della Comunicazione - non fosse importante. Le cose son due: o i media distorcono ogni volta le sue parole, oppure lei ha qualche difficoltà ad interfacciarsi con le persone.

Elsa Fornero ha poi precisato in una nota stampa:

“Il diritto al lavoro non è mai stato messo in discussione come non potrebbe essere mai visto quanto affermato dalla nostra Costituzione. Nell’intervista odierna al quotidiano statunitense  il ministro ha fatto riferimento alla tutela del lavoratore nel mercato e non a quella del singolo posto di lavoro, come sempre sottolineato in ogni circostanza”.

LINK UTILI

Il lavoro non è un diritto: il ministro Fornero, la goffaggine snob e il valore delle parole.

Riforma del lavoro precari: arriva il salario base per i co.co.pro.

Riforma del lavoro art 18: botta e risposta fra Monti e Marcegaglia.

Vota l'articolo:
3.69 su 5.00 basato su 16 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Economiaefinanza.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano