Sky, le penali dopo la legge Bersani: class action nel 2009

skydog.jpg

Sky abbassa le penali previste in caso di recesso del cliente, ma non è disponibile a rimborsare coloro che hanno pagato dopo il varo della legge Bersani. Per questo motivo, spiega Laura Simionato di Contintasca, il procedimento avviato dal Movimento Consumatori, davanti alla IX sezione del tribunale civile, è stato rinviato al prossimo 3 dicembre. I referenti della pay-tv hanno comunicato di aver aggiornato la carta del cliente, presente anche su Internet, secondo quanto stabilito nel luglio scorso dall'Autorità garante delle telecomunicazioni, ossia che al cliente che rompeva il contratto prima della scadenza si poteva richiedere solo il costo sostenuto e strettamente connesso alla cessazione del contratto. Vale a dire poco più di 10 euro.

Fino a ieri, erano 270 euro per il servizio base, più 180 euro per il servizio Hd e 225 per MySky e Multivision. Il Movimento consumatori ha chiesto al tribunale di condannare Sky a informare adeguatamente tutti coloro che hanno pagato le penali illegittime del loro diritto a ottenere in restituzione tutto quanto pagato.

E se Sky non adempirà spontaneamente ai suoi doveri? Continuate a leggere su Contintasca.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO