Evasione fiscale: controlli della Guardia di Finanza nei locali della movida milanese

La lotta all'evasione fiscale continua: controllati di sabato sera circa un centinaio di locali della movida milanese, dai Navigli a Corso Como.

guardia_finanza_milano.jpg


Dopo Cortina, Abano Terme, Portofino, Roma, gli uomini della Finanza, a caccia di evasori fiscali, hanno "preso sotto assedio" le vie della movida milanese.

Circa 200 accertatori dell'Agenzia delle entrate, assistiti da un centinaio di vigili urbani e da ispettori dell'Inps, la scorsa sera, verso le 20.30, hanno effettuato controlli a tappeto nei locali milanesi di Brera, corso Garibaldi, via Vittor Pisani, corso Vercelli, corso Como, Colonne di San Lorenzo, Navigli.


Sono stati presi in esame gli scontrini dei clienti ma anche i contratti dei lavoratori e le condizioni igieniche dei locali.


E' stato di parola Luigi Magistro, direttore dell'Accertamento all'Agenzia delle Entrate, che dopo il maxi blitz della guardia di finanza a Cortina aveva annunciato che "l'inverno è ancora lungo e che operazioni anti-evasione tipo quella di Cortina ce ne potranno essere altre".


UPDATE: Nuovi controlli sempre a Milano, domenica 29 gennaio verso le ore 10.00, in ristoranti, bar e negozi del centro di Milano, corso Vittorio Emanuele, corso Buenos Aires, via Paolo Sarpi. I controlli - informa il Corriere - riguardano in particolare gli scontrini e le ricevute fiscali, ma ci sono anche verifiche anti contraffazione.


LINK UTILI: 


Evasione fiscale: Cortina non va giù a leghisti e Pdl 


Evasione fiscale: Cortina, scandalo e polemiche


Evasione Fiscale a Cortina d'Ampezzo

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO