Vacanze italiani 2012: una settimana per 1 persona su 3 ed è crisi del turismo

Sono poche le persone che potranno permettersi quest'anno una vacanza più lunga di una settimana. A risentirne è soprattutto il turismo

infophoto_esodo-agosto2012.jpg


Quest'anno saranno in pochi a potersi permettere una vacanza di almeno una settimana: 1 persona su 3, 20,4 milioni di italiani, cioè appena il 34%. (Foto Infophoto)

Questo secondo la stima dell'O.N.F. (Osservatorio Nazionale Federconsumatori) secondo cui i più fortunati si divideranno tra "vacanzieri mordi e fuggi" o tra chi cercherà ospitalità presso amici e parenti (il 35%); purtroppo ci sarà anche chi si troverà costretto a rinunciare del tutto alla partenza (il 31%).


A confermare i dati, le testimonianze degli albergatori e dei gestori degli stabilimenti balneari, che confermano una forte caduta delle presenze in questa stagione estiva.


Ulteriore testimonianza di tale andamento sono le città piene, ancora afflitte dal traffico e dalla difficoltà nel trovare parcheggio.


Ad essere gravemente colpito è il turismo di massa, realtà dimostrata anche dal crollo di prenotazioni registrato sulla riviera romagnola


Nelle località balneari di tutta Italia, comunque, l'affluenza agli stabilimenti è diminuita sensibilmente: le famiglie, nell'impossibilità di affittare ombrelloni e sdraio, preferiscono scegliere la spiaggia libera.


Il settore turistico versa quindi in una forte crisi.


LINK UTILI


Vacanze in città: occhio ai rincari, parola di Federconsumatori.


Ferie Italiani 2012: il 14% sceglie last minute.


Vacanze italiani 2012: il 55% fa le valigie in agosto.

Vota l'articolo:
3.33 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO