Eni, la bolletta del gas: le truffe di contatori, quote fisse e call center. La denuncia di un consumatore

enel.jpg

UPDATE! Eni, truffe nella bolletta del gas: l'unica tutela siete voi

Secondo i dati raccolti dalle associazioni dei consumatori, a causa delle truffe in bolletta, ogni utente subirebbe danni per circa 100 euro all'anno.

Oggi riceviamo e pubblichiamo una vostra segnalazione sulla bolletta del gas. Che, a quanto pare, manipola importi e contatori. Se anche a voi risulta che il conteggio non corrisponda ai vostri reali consumi, lasciate un commento. Ecco cosa scrive Mario:

E' arrivata la bolletta "gonfiata" del gas firmata ENI ed ecco l'elenco delle lamentele:

1. Hanno ignorato l'autolettura (14 nov 2007-31 gen 2008) e anzichè 148 euro  l'importo è di 194 euro. Questi chiedono denaro in aticipo rispetto al gas erogato violando gli accordi contrattuali.

2. La bolletta è volutamente non trasparente ed è scritta con la tipica confusione del linguaggio burocratico commerciale per non farci intendere,per non volere farci capire.

3. Se notate la voce "quota fissa" vedrete: un mese=2 euro mentre due mesi= 5 euro. Perchè un euro in più?

L'ENI ha sicuramente installato il dispositivo che vi fa trovare la bolletta gonfiata al sabato per farvi chiamare al call centre di "assistenza clienti", un mero punching ball per lo sfogo dei clienti ingannati.

Ora il call centre ottiene il risultato di farvi pagare tutta la bolletta ingiusta perchè tanto "dovete pagare" secondo il vecchio principio che "altrimenti ti staccano il gas".

Vota l'articolo:
4.05 su 5.00 basato su 41 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO